Lo stile Almasabrosa

SCUOLE DI BALLO E DIVERSITA’ STILISTICHE

La salsa come altri balli caraibici è espressione della cultura popolare.
Pur ed essendo un linguaggio universale perché ha delle basi comuni condivise in tutto il mondo da tanti popoli diversi e lontani tra loro per cultura e geografia, assume fisiologicamente diversi stili in relazione al luogo in cui si balla ed agli artisti che la interpretano. Generalizzando e sintetizzando parecchio, si può dire ad esempio che a Miami dove la principale comunità latina è di origine cubana si balla principalmente con uno stile simile a quello tradizionale cubano diversamente da New York dove la principale comunità latina è di origine portoricana o a Los Angeles dove è messicana.

Uno degli effetti del moltiplicarsi di scuole di salsa negli anni è stato quello di ingenerare un po’ di confusione tra gli allievi che per vari motivi passano da una scuola all’altra e che si chiedono come mai balli chiamati allo stesso modo siano a volte tanto diversi.
Ma non c’è niente di più normale visto che anche negli stessi luoghi di origine si possono riscontrare differenze stilistiche tra varie scuole

Per fare un altro esempio accade che a Puerto Rico c’è un grossa differenza stilistica tra i ballerini di varie scuole e anche rispetto al popolo che frequenta le feste patronali dove si può apprezzare uno stile popolare per certi aspetti simile a quello popolare cubano.
Nella stessa Cuba si possono apprezzare stili diversi tra chi è influenzato da una preparazione accademica della scuola nazionale di arte, dalla danza piuttosto che dal cabaret o dall’afro, ed il semplice ballerino di strada influenzato semplicemente dalle  tradizioni popolari, dalla rumba o dalla  santeria, piuttosto che da hip hop e reggaetòn. Accade anche che in città diverse ma anche addirittura in diversi quartieri de l’Habana, la stessa figura di Rueda venga chiamata in maniera diversa o a volte ad un medesimo nome si associano figure diverse; possiamo quindi immaginare cosa accade poi in giro per il mondo.
Questo di per sé non è un male perché la diversità rappresenta una ricchezza.

L’espressione artistica non può essere costretta in delle regole e sui gusti c’è poco da discutere né si può imporre il proprio gusto ad altri, tant’è che anche chi cerca di codificare il ballo per poter perseguire una competitività tipica dello sport dando luogo all’ibrido della danza sportiva si scontra poi sul piano del gusto e dell’arte provocando necessarie divisioni che si traducono in una molteplicità di federazioni a nessuna delle quali dal piccolo della mia ultra ventennale esperienza concedo il privilegio di rappresentare un quid pluris rispetto ad altre non riconoscendo ad alcuna di esse la primazia stilistica.

Anche se le scuole in Italia usano termini simili per dare un riferimento popolare agli allievi sul tipo di ballo che si insegna,  quando si parla di stile c’è un concetto molto semplice che non va mai dimenticato: puoi dare il nome che vuoi al ballo, ma chiaramente è la tecnica e lo stile di chi insegna a fare la differenza tra una scuola e l’altra.
Ogni maestro, da chiunque abbia imparato, insegnerà quello che sa fare  e come lo sa fare.

Lo stile Almasabrosa è quello del maestro David Garcia.

 

LA TECNICA E LO STILE ALMASABROSA

Dal 1993 ho studiato con alcuni tra i migliori (secondo me e qualche generazione di ballerini) maestri al mondo (che non facevano parte di alcuna federazione) di diversi stili. Continuo ad aggiornarmi ed a studiare anche su me stesso e sul modo di trasmettere al meglio quello che ho imparato dei vari balli e stili tra cui salsa cubana, afro, rumba, son , Salsa  “in linea”, Los Angeles, Puertorico, New York, cha cha , pachanga, stile uomo e stile donna… Nell’intento di trasmettere al meglio agli allievi quanto appreso, negli anni ho elaborato per ognuno di questi balli popolari una tecnica di base per i passi le figure ed il movimento del corpo, che  lasciasse spazio all’espressività di ciascun allievo, per poi aggiungere progressivamente elementi stilistici in relazione al livello di apprendimento.
Ho affinato nel tempo un mio personale gusto artistico , secondo il quale ho  selezionando negli anni  le cose che ho ritenuto più belle ed ho raggiunto una mia identità stilistica che, anche se in continua evoluzione, rappresenta la sintesi delle cose migliori di più di 20 anni di studio e di esperienza nei vari tipi di salsa.
Lo stile che ho scelto di ballare ed elaborato per insegnare, negli anni è stato apprezzato da maestri e ballerini di fama mondiale nonché da tantissimi salseri o semplici spettatori in occasione di lezioni, serate o show in Italia ed all’estero. Anche le mie scelte coreografiche, sia sul lato estetico che in relazione alla musicalità dei brani, sono sempre particolarmente apprezzate da esperti e non.
Pur riconoscendo ed apprezzando la validità di tanti artisti, senza nulla togliere ad altri insegnanti e nel rispetto chi ha gusti diversi dai miei, mi piace il mio stile ed è quello che insegno a chi ha voglia di impararlo.
Tutti hanno il privilegio di poter scegliere i propri maestri ed il proprio percorso come del resto io stesso ho fatto negli anni. Il maestro può solo sperare di essere scelto.
Per questo ringrazio tanto tutti coloro che in questi anni hanno scelto l’Almasabrosa.

METODO ALMASABROSA

Con il progetto Almasabrosa abbiamo sempre ricercato il modo migliore per riuscire a trasmettere ed insegnare agli allievi sia la tecnica che lo stile.
Studiando e sperimentando diversi approcci, abbiamo elaborato un preciso metodo didattico per ogni fase di apprendimento e con programmi precisi per i vari livelli.
Partendo dal presupposto che tutto è perfettibile, questo metodo, nonostante sia frutto di anni di esperienza, cambiamenti, errori e successi continua ad essere aggiornato in alcuni dettagli e perfezionato ogni anno. E’ quindi fisiologico che gli insegnanti dell’Almasabrosa siano nostri allievi che, in quanto tali hanno scelto e studiato la nostra tecnica e ed il nostro stile e sono in grado di recepire le basi del nostro metodo di insegnamento.
Dato che l’improvvisazione porta spesso con se degli errori, tutti gli insegnanti Almasabrosa utilizzano questo metodo e, nonostante abbiano acquisito una certa preparazione, vengono costantemente seguiti durante l’anno per garantire uniformità nella tecnica di insegnamento per ciascun livello, per superare eventuali difficoltà didattiche o apportare eventuali correttivi per adattare al meglio i programmi alle singole classi.
L’uniformità del metodo è indispensabile per garantire la propedeuticità di un corso rispetto al successivo e consentire a tutti gli allievi di poter seguire con la stessa confidenza le lezioni di maestri diversi e di poter accedere ai livelli superiori avendo acquisito le giuste basi indispensabili per poter aggiungere la costruzione di elementi nuovi e più complessi oltre a curare lo stile. Con questo metodo abbiamo formato negli anni tantissimi salseri appassionati, tanti bravi ballerini e diversi insegnanti.

LABORATORIO COREOGRAFICO e “ALMASABROSA PROJECT”

Nei nostri corsi si impara a poter  improvvisare sulla musica e ballare con chiunque.
In ogni livello però, alcuni allievi provano a studiare anche  delle coreografie per affinare la tecnica o per curare di più lo stile o solo per il gusto di mettersi in gioco.
Il  gruppo “Almasabrosa Project” è formato dagli allievi di livello avanzato che di volta in volta partecipano al laboratorio coreografico della scuola.

FORMAZIONE PER L’INSEGNAMENTO

Sappiamo che la scelta di una scuola può essere dettata per ciascuno da motivi diversi.
Alcune volte però c’è anche chi ha maturato un suo gusto personale e sceglie la nostra scuola in maniera informata e consapevole, per imparare a ballare il nostro stile.
E’ inutile negare che quando questo accade, la consapevolezza della scelta ci gratifica e ci stimola sia dal punto di vista artistico che umano, e rende merito a tanti anni di studio e di passione. Tra gli allievi che ci scelgono consapevolmente per il nostro metodo ed il nostro stile e ambiscono a raggiungere un buon livello tecnico stilistico, valutiamo coloro che desiderano intraprendere un percorso di formazione per l’insegnamento secondo il metodo Almasabrosa.